Logo new 02

cellulari-antenna_170SAN MAURO PASCOLI - Due anni di rilievi, due anni di valori nel rispetto dei parametri normativi. Sono i risultati del monitoraggio di Arpa effettuato sulle antenne di telefonia mobile nel territorio di San Mauro. Risultati alquanto confortanti che saranno presentati mercoledì 25 marzo alle 20,30 presso la sala Gramsci a San Mauro alla presenza del sindaco Miro Gori, dell'assessore all'Urbanistica Moris Guidi, Giovanni Ravagli Resp. Ufficio Tecnico San Mauro Pascoli, Flavio Valentini Dipartimento Sanità Pubblica Ausl Cesena, Andrea Maroncelli, Benedetta Polgrossi ARPA Forlì-Cesena.

Sette le antenne di telefonia presenti a San Mauro: quattro a San Mauro Pascoli (via del cimitero, due in via Villagrappa, via XX Settembre), tre nella località a mare (Strada provinciale Adriatica, due in via Marina). Le antenne sono state monitorate dai tecnici di Arpa nei seguenti periodi: dal 1 gennaio al 15 giugno e dal 1 settembre al 31 dicembre nel territorio di San Mauro; dal 15 giugno al 31 dicembre nella località a mare. L'analisi è stata effettuata con due modalità di rilevamento: il monitoraggio continuo (settimanale o quindicinale) attraverso una centralina fissa di rilevamento; il monitoraggio cosiddetto istantaneo con strumentazione mobile.

Come anticipato, confortanti i risultati emersi. Le misure di campo elettromagnetico effettuate in prossimità dei singoli impianti hanno evidenziato il pieno rispetto dei limiti prefissati dalla legge (20 Volt/metro), ed anche degli obiettivi di qualità fissati dal DPCM (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri - 8 luglio 2003) per le aree con permanenza superiore alle 4 ore giornaliere (6 Volt/metro).

"Abbiamo stipulato con Arpa una convenzione triennale (2007/2009), per il rilevamento delle onde elettromagnetiche sulle antenne di telefonia mobile presenti sul territorio - afferma l'Assessore all'Urbanistica Moris Guidi - Si tratta di un'azione di prevenzione per tenere monitorato il livello di elettrosmog con la consapevolezza che i Comuni non hanno particolari strumenti per limitare e razionalizzare il proliferare delle antenne telefoniche. Per quanto riguarda i risultati, posso affermare che si tratta di valori confortanti che non devono però farci abbassare la guardia sull'attenzione e monitoraggio degli impianti. Ricordo che, nel caso di valori al di sopra dei limiti, Arpa è tenuta ad informare prontamente l'amministrazione comunale, per assumere i provvedimenti del caso".

Aggiungi commento

Regole per aggiungere nuovi commenti:
* i commenti degli utenti registrati (che hanno fatto il login) vengono visualizzati immediatamente;
* i commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati valutati dalla Redazione (la registrazione è gratuita);


Codice di sicurezza
Aggiorna